Pianifica la tua vacanza

Perché scegliere keebboo

Nessuna commissione

I nostri partners garantiscono la sostenibilità del portale sponsorizzando il tuo viaggio ed incrementando allo stesso tempo i ricavi per le attività locali.

Multibooking

Puoi scegliere e prenotare direttamente tra centinaia di servizi quali hotel, ristoranti, pubs, eventi, esperienze inedite e tanto altro. Ti bastano 3 click.

Guide on line

Esperti locali ed utenti ti forniranno consigli utili e suggerimenti di viaggio nella tua lingua preferita. Grazie a Keebboo scoprirai cosa significa vivere veramente il territorio.

Miglior prezzo sul mercato

L'assenza di commissioni e la combinazione tra aumento di ricavi e diminuzione dei costi per i fornitori ti consentirà di ottenere il miglior prezzo senza alcuna intermediazione.

Prima volta su Keebboo?

In omaggio un buono sconto da 100€ per ottenere il miglior prezzo senza commissioni!


L'edificio, sito tra Vico della Saponea e via Umberto I, è pregevole per la sua architettura e per la sua storia. Sorge nell'antica giudecca, sul luogo della sinagoga, convertita in Chiesa dell'Annunziata (probabilmente già nel 1495).
Nel 1589 il mercante bergamasco Marco Trono, che abitava nella casa confinante con la chiesa, decise di ampliare la sua abitazione per trasformarla in un palazzo. Ottenne, poi, di poter costruire una cappella con sepoltura sul lato destro della chiesa, di fronte all'altare maggiore, impegnandosi ad offrire centoventi ducati e a consegnare ogni anno uno staio di olio per la lampada della cappella dedicata a San Francesco da Paola.
Nel 1591 compaiono i Personè: Marco Trono crea una società commerciale della durata di tre anni con Geronimo Personè e suo fratello Giovanni Marco. Nel 1592 Trono rase al suolo la chiesa e la ricostruì dalle fondamenta, lì dove prima c'era stata la sinagoga. La dotò di un altare e di un'icona dell'Annunciazione della Vergine, "con porta e campana sul campanile”.
Negli anni successivi il palazzo fu venduto e riacquistato più volte fino a quando fu abitato dal famoso musicista e compositore Diego Personè (n. 1598 – m. 1654). L'edificio fu dei Cerasini, dei Lubelli, dei Conte, dei Valentini, per poi passare ai Taurino. L'attuale proprietario del piano terra e dei sotterranei, Bruno Taurino, ne curò i restauri. Oggi i sotterranei sono parte del percorso storico "Palazzo Taurino - Medieval Jewish Lecce", fruibile dal visitatore.

LA MOSTRA PERMANENTE  "SOTTO IL BAROCCO: INCONTRI NELLA LECCE MEDIEVALE"

Nei sotterranei è allestito un percorso che propone al visitatore un'esperienza della Lecce medievale, un viaggio nella storia inesplorata di questa città.
La Lecce barocca è nota a tutti, ma questa rappresenta solo la fase più recente di una lunga storia, che gode dei lasciti di antiche ed importanti civiltà: messapica, greca, romana, bizantina, normanna, angioina, aragonese.

Il visitatore entrerà nelle vie dell'antica città medievale, incontrando le genti che la popolavano con le loro attività quotidiane: Pugliesi, Veneziani, Albanesi, Greci e soprattutto ebrei che abitavano nel quartiere e ci parleranno nelle loro lingue, ci mostreranno le loro tradizioni e ci faranno ascoltare i loro canti.
In un ambiente suggestivo, andremo indietro nel tempo, scenderemo nel passato, riporteremo alla luce le tracce di una civiltà variegata, multiculturale e multireligiosa attraverso un viaggio multisensoriale tra gli odori, i suoni e le immagini del passato.
Il visitatore, nel suo viaggio del tempo, scoprirà gli antichi insediamenti ebraici dove sono ancora custodite le vasche di abluzione (mikvaot) utilizzate per i bagni purificatori, un'epigrafe in ebraico e il vano della mezuzah.

 

 

 

 Sai già dove andare o cerchi l'ispirazione giusta?
Finalmente puoi esplorare l'intero territorio e scegliere le attrazioni e le esperienze che ami di più. 


Fai crescere la TUA azienda

Offri i tuoi servizi a tutti i nostri ospiti locali ed internazionali!