Pianifica la tua vacanza

San Lazzaro di Savena


La città incrocia la via Emilia, ed è sulla destra idrografica del torrente Savena, a 6 km dal centro di Bologna (in direzione sud-est). È saldata all'agglomerato urbano del capoluogo: la separa da questo solo il corso del Savena, sulla cui sponda sinistra sorge, fra l'altro, l'omonimo quartiere della città di Bologna. Il territorio del comune si sviluppa in pianura e a ridosso delle prime colline bolognesi: è attraversato da alcuni corsi d'acqua come lo Zena, il torrente Idice ed il Savena, nonché da un reticolo idrico di minore portata. Sono presenti la Grotta della Spipola, con la sua dolina e gli affioramenti gessosi del Farneto e della Croara, che formano un complesso carsico nei gessi (con circa 200 grotte note, favorite dall'elevata solubilità del gesso e dall'azione erosiva dell'acqua), il quale, prodotto nello specifico dal corso d'acqua ipogeo del Rio Acquafredda, ha uno sviluppo complessivo di oltre 11 km ed è il maggiore dell'Europa Occidentale (esso è tutelato dal Parco dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell'Abbadessa).

Cosa vedere a San Lazzaro di Savena

Trova ciò che vuoi

 

lavora con noi

2 cent

Segnaliamo in Emilia Romagna

Località turistiche di Bologna e dintorni